Internazionali di Tennis al Foro Italico: ecco il nuovo “Temporary Flexible Stadium”

Fino al 19 maggio scorso i 14 campi da tennis in terra rossa del Foro Italico sono stati impegnati nel torneo internazionale; novità di quest’anno è l’ipertecnologico TFS X.0, una struttura polivalente semi-temporanea realizzata sul sito della “Next Gen Arena”.

Gli Internazionali BNL d’italia Fanno parte del circuito ATP World Tour Masters 1000, che raggruppa i 9 tornei più prestigiosi dopo quelli del Grande Slam. Il torneo principale – in combinata sia maschile che femminile – si è concluso lunedì 19, con qualche disagio e relativa polemica per gli inconvenienti dovuti alla pioggia di una primavera un po’ fuori dalle righe. Gli impianti utilizzati sono quelli storici del Foro Italico, tutti in terra rossa.

(Google Earth)

Il cuore dello spettacolo è il Campo Centrale, destinato ad ospitare le finali, con una capacità di 10.500 posti a sedere; inaugurato nel 2010 per la 75ma edizione degli Internazionali, ha il terreno di gioco ribassato per cui all’esterno emerge solo per due terzi dal suolo.

Lo Stadio Pietrangeli risale invece al 1933 (l’ex Stadio Pallacorda), e dispone di 3.720 posti; è stato intitolato al campione italiano di tennis nel 2006. Gli spalti sono bassi, e circondati da una chiostra di statue, tipiche dell’epoca di realizzazione del Foro Italico.

A nord e a sud di questi due campi principali ci sono altri 11 campi usati soprattutto per gli allenamenti.

Ma la novità è nel terzo grande stadio, sorto dove già era presente la Next Gen Arena. Intorno al campo è stata installata una nuova struttura “flessibile”, denominata “TFS X.0”, che consente una capacità di circa 7.000 posti (contro i 5.500 della precedente Arena). L’impianto è modulare, potendo essere agevolmente trasformata la curva sud per diventare un palco multifunzione, mentre sopra alla terra rossa viene posato un pavimento flottante per trasformare il parterre in platea.

Per i primi dieci anni il CONI dispone dell’impianto “a noleggio”, con l’intenzione di estenderne l’uso durante la stagione estiva come luogo di spettacolo, ma potrà eventualmente anche disporne il trasferimento in altra sede; al termine del decennio ne entrerà in possesso ad un prezzo simbolico.

Qui sotto, campionesse nelle passate edizioni sui campi del Foro Italico.