ISPO Monaco 2018: dati e analisi di fine fiera

All’indomani della chiusura di ISPO Monaco 2018, ritornati alla quotidianità, eccoci a fare i conti e tirare le somme su quanto visto, conosciuto e appreso.

ISPO Monaco, il Salone internazionale dell’articolo e abbigliamento sportivo, la manifestazione che abbraccia il mondo degli sport invernali, outdoor, fitness & benessere, urban e sport di squadra ha registrato ottimi numeri e risultati:
– oltre 84.000 visitatori (poco meno dello scorso anno che nell’edizione 2017 ha avuto oltre 86.800 presenze);
– 120 nazionalità di provenienza;
– in netto aumento i visitatori provenienti da: Austria, Giappone, Turchia, Repubblica Ceca, Gran Bretagna, Stati Uniti
– 2.801 espositori, di cui 145 italiani.

Tra B2B e B2C, anche tanta Asia per gli sport di squadra

Presente tutta la filiera legata all’abbigliamento, outdoor e sport: produttori multimarca, brand, distributori, rivenditori, commercianti, acquirenti, consulenti e anche piattaforme digitali. Molti gli espositori asiatici provenienti principalmente da India, Cina e Giappone che si sono distinti nel settore degli articoli e attrezzi sportivi per sport di squadra e atletica: dal padel al tennis, passando dall’hockey, al calcio fino all’atletica.

Associazioni italiane a ISPO Monaco

Come anticipato nel precedente articolo dedicato a ISPO Monaco 2018 (link + articolo correlato), abbiamo fatto visita agli espositori italiani e alle associazioni che si fanno portavoce degli operatori del settore sportivo e outdoor.

Il Presidente di Italian Outdoor GroupLuca Pedrotti (CEO di Aicad srl – Lizard) dice che “a ISPO si respira sempre un’aria frizzante e dinamica”, l’associazione dimostra di apprezzare anche quest’anno il riscontro positivo del pubblico. IOG ha organizzato l’ormai nota Italian Breakfast, l’appuntamento durante il quale ascoltare le novità proposte dalle aziende associate e poterne discutere con i produttori stessi.

Assosport, con l’intenzione di far conoscere le competenze e proposte della filiera italiana del tessile sportivo, ha organizzato un’esposizione di prodotti proposti dalle associate ad Assosportex, il gruppo interno all’associazione e dedicato alla filiera italiana del tessile sportivo.

145 espositori italiani: novità e conferme

Abbiamo apprezzato le novità in campo tecnologico di OutDry Technologies che con la membrana in monoscocca tiene fuori acqua e impurità, la membrana è termosaldata direttamente al materiale esterno, senza cuciture né fori.
MGM rinnova la sua proposta e con Fila Skates si dimostra attenta al pattinaggio su ghiaccio, mentre con Kayland propone materiali diversi dalla gomma per la scarpa outdoor: meno peso e isolamento garantito.

Gli scalatori di Vertical Life hanno presentato la Zlagboard per l’esercitazione dell’arrampicata e la l’esercitazione simulata, il tutto grazie al supporto di un’app completa: esercizi guidati, interattivi, a prova di imbroglio. L’applicazione ha sia un database con le specifiche delle palestre di allenamento indoor che integrano il sistema proposto, si un DB di pareti outdoor con cui misurarsi.
Roces rappresenta un punto di riferimento sia per il pattinaggio su ghiaccio in tutte le sue forme: dal pattino kid, al pattino di velocità passando per il rental, senza trascurare il pattinaggio su pista e strada.

Vi segnaliamo a completezza d’informazione gli altri espositori, italiani ed esteri, con cui ci siamo interfacciati e che hanno proposto interessanti novità di prodotto:
Lizard, Ferrino, Vaude, Aku, Devold, Cassin, Camp, La sportiva, Climbing Technology, Asolo, Aku Italia, Weargraph, Risport Skates, Pastorelli Sport, Grivel, Mondeox, Vaude, Black Hole Snowboards, Sport Press, So Flow, Prosharp, Micro Mobility, Epic, Knog, Ali Trading, Bhalla International, Sukhdev Impex, Maxwell Exporters, Icebug, Alpine Engineering, Padel Nuestro, TSL Snowshoes.

Mobilità e skate

Infine, abbiamo riscontrato ampio interesse per il settore della mobilità sportiva e urbana; fra tutti, skateboard – bici – monopattini in diverse declinazioni, tradizionali con materiali ressitenti ma leggeri, elettrificati, ludici per bambini e anche dal concept eccentrico.
Skate e Longboard rappresentano di certo un segmento in forte crescita anche nel nostro Paese.

A chiusura del report, una selezione degli espositori italiani ed esteri.
Foto: Bruno Grillini – Sport&impianti