Bando Sport e Periferie 2020, dal 20 luglio le domande

È stato pubblicato l’avviso pubblico per la selezione degli interventi da finanziare nell’ambito del Fondo Sport e Periferie per l’anno 2020.

Per il 2020 il fondo Sport e Periferie dispone di risorse finanziarie per un importo di 140 milioni. In attuazione del decreto del Ministro per le politiche giovanili e lo sport del 12 maggio scorso, l’Ufficio per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio ha pubblicato l’avviso pubblico per selezionare gli interventi finanziabili con i fondi di quest’anno.

Le finalità degli interventi finanziabili devono essere tra le seguenti:

  • a) realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all’attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane;
  • b) diffusione di attrezzature sportive con l’obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali esistenti;
  • c) completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinare all’attività agonistica nazionale e internazionale.

A chi è rivolto il Bando Sport e Periferie

Possono presentare domanda di contributo le Regioni, le Province/Città Metropolitane, i Comuni e i seguenti soggetti non aventi fini di lucro: federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, associazioni e società sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, enti religiosi civilmente riconosciuti. Per quanto concerne questi ultimi soggetti si specifica che la richiesta deve essere avanzata esclusivamente dagli organismi sportivi nazionali e non dalle rispettive articolazioni e/o rappresentanze territoriali.

La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata utilizzando esclusivamente la piattaforma informatica raggiungibile a questo indirizzo, provvedendo, previa registrazione, a compilare tutti i campi previsti, a partire dalle ore 10 del giorno 20 luglio 2020 fino alle ore 10 del 30 settembre 2020, non sarà possibile presentare la domanda oltre i suddetti termini.

Leggi qui il bando completo.