Centro sportivo a Verano Brianza (Monza)

Dallo scorso febbraio il centro sportivo comunale “Claudio Casati”, gestito dalla U.S. Folgore Caratese è diventato Centro Federale Territoriale della LND. Con un intervento di manutenzione straordinaria è stato completamente rinnovato il terreno di gioco del campo di calcio a 11, sostituendo la vecchia erba sintetica e il sottofondo a drenaggio verticale.

Il progetto Folgore Caratese può puntare su strutture degne del calcio professionistico, inserite nel moderno centro sportivo “Città sport”, intitolato a Claudio Casati, che costituisce un vero e proprio patrimonio per il territorio brianzolo.
Il centro è affidato in gestione al Policlinico di Monza e all’Unione Sportiva “ U.S. Folgore Caratese “ con “Concessione di diritto di superficie di area di proprietà comunale e realizzazione di opere di interesse pubblico ad uso sanitario e realizzazione di opere di integrazione del centro sportivo comunale e gestione del centro sportivo”.
Dal 20 febbraio 2017 il “Claudio Casati” è diventato ufficialmente Centro Federale Territoriale della LND.
Fanno parte del centro sportivo un campo a 11 (con tribuna da 400 posti), un campo a 7 (con tribuna da 100 posti), un campo da calcio a 6 e uno a 5. Oltre ad essere sfruttati dagli atleti della Folgore Caratese, questi campi sono aperti al pubblico nelle ore serali.
All’interno del centro sportivo è presente anche un palazzetto dello sport, dotato da 350 posti , in cui si giocano basket, pallavolo e calcio a 5.
Nel complesso è presente inoltre il Policlinico dello sport del Policlinico di Monza, che si rivolge a quanti praticano lo sport a livello amatoriale, dilettantistico o professionistico. Offre in un unico centro i servizi di diagnosi, cura dello sportivo, nonché i servizi di supporto necessari per il soggiorno del paziente in fase di riabilitazione ambulatoriale e rimessa in campo.
Sono infine presenti un centro benessere con palestra MB Fitness al suo interno, un’ampia zona parco giochi sempre aperta a tutti i bambini, un ristorante da 200 posti coperti, e un bar dello sport che trasmette partite di Serie A e calcio internazionale.

L’intervento sul campo a 11
I lavori di manutenzione straordinaria hanno visto la sostituzione del manto in erba sintetica del campo di calcio a 11 giocatori, con un nuovo manto sempre in erba sintetica di ultima generazione, con sistema a drenaggio di tipo verticale, omologato “Standard” fino alla categoria Interregionale – serie D, da parte della LND, con primo collaudo del sottofondo e omologazione finale del nuovo manto in erba sintetica.
La superficie preesistente è stata rimossa completamente e sono state smantellate le opere di drenaggio esistenti.
Si è proceduto di seguito al dissodamento del sottofondo esistente dello spessore di cm. 10 “vulcamix“ ed al successivo livellamento, completando la stratigrafia drenante a quattro falde con una ricarica di materiale inerte di cava a granulometria variabile controllata.
È stato necessario rifare completamente le opere di smaltimento delle acque superficiali seguendo le indicazioni tecniche dettate dal regolamento LND standard definite in fase di parere preventivo.
Infine è stato posato il manto in erba sintetica di ultima generazione per campi da calcio a 11 con caratteristiche monofilo diamond con rinforzo centrale in polietilene, altezza del filo mm. 60, verde bicolore, con un primo intaso di stabilizzazione in sabbia quarzifera naturale ed un secondo intaso di tipo prestazionale in SBR nobilitata verde; l’area di completamento esterna alla superficie di gioco per destinazione d’uso è pavimentata invece con erba sintetica in fibrillato ritorto di polipropilene, altezza del filo mm. 20.
Per quanto riguarda l’impianto di irrigazione automatico preesistente, anch’esso è stato adeguato allo schema ed alle caratteristiche previste dal regolamento LND standard.
Il rinnovamento del campo è completato con l’installazione delle relative attrezzature sportive (porte da calcio a 11, set di bandierine e panchine da m. 6 per allenatori e riserve).

Il Centro Federale LND
L’inaugurazione ufficiale del centro sportivo come Centro Federale Territoriale della FIGC per la provincia di Monza e Brianza è avvenuta lo scorso 20 febbraio, alla presenza del Presidente federale Carlo Tavecchio. Negli stessi giorni sono stati attivati altri nove centri federali (nelle province di Aquila, Treviso, Bologna, Trento, Savona, Rieti, Bolzano, Torino e Brescia, che si aggiungono ai dieci già operativi e che permettono così di coprire quasi tutte le regioni italiane.
Con i nuovi Centri Federali Territoriali, la FIGC conferma il programma approvato nell’ottobre 2015 dal Consiglio federale, che si pone l’obiettivo di monitorare i giovani calciatori nel medio-lungo termine, sviluppare un percorso di formazione tecnico-sportiva coordinato, ridurre la dispersione dei talenti, definire un indirizzo formativo ed educativo centrale, contrastare l’abbandono dell’attività sportiva da parte dei giovani. Per questo, la FIGC, attraverso il Settore Giovanile e Scolastico, ha definito un programma, rivolto alla base del calcio maschile e femminile e del Calcio a 5, attraverso due percorsi paralleli: i Centri Federali Territoriali appunto ed i Futsal Camp.
Il progetto è stato avviato nel 2015 e si svilupperà fino al 2020 con un investimento totale di quasi 9 milioni di euro, e ulteriori 9 milioni l’anno una volta a regime; al termine del quinquennio è previsto che siano attivati 200 Centri Federali Territoriali.
Attraverso i CFT, la FIGC stima di monitorare 150.000 ragazzi e 3.500 ragazze l’anno, svolgendo una volta a regime 3500 riunioni e incontri informativi e 30 mila ore di lavoro, coinvolgendo circa 10.000 arbitri e 1.200 allenatori qualificati. In 10 anni si punta a visionare oltre 830.000 calciatori e ad inserire nel programma formativo più di 15.000 calciatori e 5.000 calciatrici.

La Folgore Caratese
Il progetto Folgore Caratese nasce dall’esigenza di integrare due storiche scuole di calcio e realtà sportive come Folgore Verano e Unione Sportiva Caratese, dalle caratteristiche complementari per costituire una realtà che possa essere un punto di riferimento importante non solo in Brianza ma a livello regionale. L’organizzazione, il vivaio, la professionalità si fondono con una eredità storica ed un’esperienza di primo livello per poter unire le forze e costruire insieme una nuova pagina del calcio locale e trasformarla in uno scenario in cui la competenza passione, la solidarietà, lo sport ed i suoi valori regnano sovrani. La prima squadra disputerà quest’anno la settima stagione consecutiva in Serie D. La società è in costante crescita, con un settore giovanile in espansione, con obiettivi chiari e mezzi idonei (oltre al Centro Sportivo descritto in queste pagine, la Folgore Caratese dispone dello Stadio XXV Aprile di Carate, inaugurato nel 1985).
L’Unione Sportiva Folgore Caratese nasce il 20 giugno 2011. Nonostante la breve storia, sono già diversi i successi in ambito giovanile che danno risalto al vivaio. Nella stagione 2011/2012 i Giovanissimi Regionali Fascia B, conquistano la Coppa Lombardia. Coppa vinta anche due stagioni dopo dagli Allievi Regionali Fascia B. Successo invece solo sfiorato per la nostra Juniores Nazionale, vice campione d’Italia nel 2011/2012. Nella stagione 2016/17 gli azzurri centrano l’ennesima salvezza, terminando al 10° posto nel girone A. Per quanto riguarda i successi giovanili, da sottolineare il titolo di campioni provinciali conquistato dagli Allievi 2001 del mister Raffaele Paolino.