il Bosco Urbano di Reggio Emilia, nuovo parco Campovolo

Il parco da 7 milioni di euro vedrà aumentare il volume del verde fruibile da 20 a 78 ettari. Tra i lavori: circa 25 mila piante, una pista di atletica, un campo di football americano, campi da calcio, campi da pallavolo e multifunzione

La giunta comunale ha approvato il Masterplan del nuovo parco Campovolo, con il raddoppio dell’attuale bosco urbano e nuove strutture di raccordo e sportive. Il parco da 7 milioni di euro si inserisce nell’area nord di Reggio Emilia, integrando realtà esistenti quali l’area Reggiane, il quartiere santa Croce, l’arena eventi e il campus San Lazzaro. Il primo stralcio dell’intervento, per un valore di 2 milioni di euro, è stato inserito nel programma triennale dei lavori pubblici: comprende l’acquisizione di un’area, la realizzazione della pista di atletica entro il 2020 e l’ampliamento del bosco urbano.

L’area verde complessiva oggetto dell’intervento è in parte già destinata a parco urbano e in parte è proprietà privata: sarà interamente acquisita dall’amministrazione comunale, aumentando così il volume del verde fruibile da 20 a 78 ettari. Saranno messe a dimora circa 25 mila piante, potenziando così la rete ecologica a servizio della città.

Il campus San Lazzaro, già esistente, sarà collegato al parco Campovolo tramite sovrappasso ciclopedonale, raddoppiando così il verde del Campus universitario verso nord. Sul perimetro dell’area, in parte già in fase di attuazione nel corso dei lavori dell’arena eventi, è previsto un anello ciclopedonale di 5 chilometri.

Gli impianti sportivi

Diversi gli impianti sportivi previsti nel verde del Campovolo: una pista di atletica, un campo di football americano, campi da calcio, campi da pallavolo e multifunzione a integrazione di quelli esistenti o in costruzione a santa Croce, ovvero i campi di via Agosti e la pista indoor in via Gioia. Un’importante occasione per dotare il Cus dell’università degli studi di Modena e di Reggio Emilia delle strutture sportive necessarie.

La pista di atletica sarà un moderno impianto a otto corsie, dotato di spazi per attività accessorie e complementari, che potrà diventare un elemento di riferimento a livello regionale e nazionale. Nel Masterplan è compreso il trasferimento del deposito ferroviario di Ferrovie Emilia Romagna.

Bosco Urbano, un progetto di…

Il progetto è firmato Iotti Pavarani Architetti e dall’ingegnere David Zilioli dei Progetti Speciali e Mobilità del Comune. Esso si configura come una sistemazione ambientale, orografica e paesaggistica dell’area: l’intera fascia sarà oggetto di forestazione e il terreno sarà modellato per organizzare gli spazi, configurando un inserimento planimetrico naturale e la massima integrazione ambientale. Lo spazio verde alternerà aree piantumate in cui si farà ricorso a specie autoctone a distese a prato, fruibili per attività sportive libere.