Pittura murale a Tor Marancia, Roma

Dal febbraio 2015 lo storico quartiere popolare di Tor Marancia è diventato un’attrazione internazionale grazie al progetto di arte pubblica partecipata per la riqualificazione urbana, culturale e sociale delle periferie: 22 artisti internazionali hanno realizzato altrettante opere monumentali di arte murale sulle facciate di 11 palazzine. Il progetto è oggi esposto alla 15a Biennale di Venezia.

Big city life è nato nel 2014 grazie a un Protocollo d’Intesa fra l’Ater del Comune di Roma (l’azienda territoriale per l’edilizia residenziale), l’Associazione Culturale 999 e il Municipio VIII e ha coinvolto, con un approccio partecipato, gli abitanti del quartiere di Tor Marancia.
Il protocollo è stato pensato con la convinzione che l’arte urbana contemporanea possa essere un elemento integrante degli interventi di rigenerazione dell’edilizia residenziale pubblica anche per la sua funzione di forte coesione sociale.
Ater ha messo a disposizione dell’Associazione Culturale 999 le facciate di 11 edifici di sua proprietà del lotto 1 di Tor Marancia, al civico 63, dove 22 artisti provenienti da dieci Paesi diversi hanno realizzato le loro opere, trasformando il quartiere periferico in un museo permanente a cielo aperto che ha già un costante flusso di visitatori.
Le oltre 500 famiglie che abitano le case popolari del lotto 1 di proprietà ATER del Comune di Roma, hanno incontrato i ventidue artisti, convenuti a Roma da dieci diversi paesi per dipingere l’intero quartiere;il progetto si è sviluppato dall’8 gennaio al 25 febbraio 2015.

L’opera realizzata da ogni artista é il risultato di questo incontro per un totale di ventidue opere monumentali, realizzate sulle facciate delle undici palazzine. Gli allievi della scuola elementare Dalla Chiesa, delle medie Settimia Spizzichino e dell’istituto superiore Caravaggio sono stati i protagonisti dei laboratori creativi tenuti dagli artisti, mentre lo staff di 999Contemporary si é occupato dei laboratori professionali destinati all’associazione culturale Rude, costituita dai ragazzi di Tor Marancia appositamente per la promozione, manutenzione e valorizzazione del patrimonio artistico.
Solo alcune opere sono visibili dalla strada, per vederle tutte bisogna entrare nei cortili; la storia dell’intero progetto e della partecipazione popolare è raccontata in un libro e in un documentario..
Big City Life Tormarancia è patrocinato da Roma Capitale Municipio Roma VIII che già vanta nel suo territorio oltre quaranta grandi opere nel quadrante Ostiense – San Paolo,
Il Progetto Big City Life è stato selezionato all’interno dei progetti del Padiglione Italia alla 15° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, che ha per tema “Taking Care – Progettare per il bene comune”, aperta fino al prossimo 27 novembre.